Prima o poi nella vita capita a tutte: usciamo con un ragazzo, ci divertiamo, pensiamo che l’intesa sia perfetta e che le cose stiano andando benissimo, e però nei giorni successivi lui non si fa sentire. Aspettiamo con impazienza una sua chiamata, un suo messaggio, anche solo due parole in un corridoio, ma tutto questo non arriva. E ovviamente ce ne chiediamo subito il perché: abbiamo sbagliato qualcosa? E, soprattutto, com’è meglio comportarsi ora, se lui non ti cerca?

Su questo tema esistono decine di puntate di serie TV e pure qualche film – uno su tutti: La verità è che non gli piaci abbastanza – che hanno provato a darci delle indicazioni su come muoverci. Ma i film contano fino ad un certo punto, perché la vita vera sa spesso essere più imprevedibile e complicata della sceneggiatura di una pellicola hollywoodiana.

E dunque, come bisogna agire? Nell’articolo che segue abbiamo cercato di mettere in fila tutto quello che secondo noi è utile sapere sull’argomento. Prima di tutto troverete delle “ipotesi”: le abbiamo chiamate così perché ci pare importante, preliminarmente, cercare di capire per quali motivi l’uomo in questione si stia comportando in questo modo.

Poi, dopo questa premessa (e in parte anche all’interno di essa), troverete tutti i nostri consigli su cosa fare e soprattutto cosa non fare quando ci si trova in una situazione del genere. La cosa più importante, in ogni caso, è mantenere la mente lucida, e leggerci fino in fondo. Procediamo.

 

1. Ipotesi 1: non gli piaci, quindi lascia perdere

Diciamocelo subito; via il dente, via il dolore. Se lui non ti cerca, 4 volte su 5 è perché non gli piaci. Non importa se i segnali, durante l’appuntamento, erano stati tutti favorevoli, non importa neppure se a parole si era lanciato in centinaia di complimenti. Quello che conta sono i fatti, e se non chiama siamo davanti a un fatto incontrovertibile.

Certo, non è sempre così, e non a caso nei prossimi punti del nostro elenco ci dilungheremo su ipotesi alternative, che riguardano tipologie di ragazzi particolari. Ma in linea di massima, e soprattutto se vi è già capitato di uscire insieme, l’apparente mancanza di interesse per voi è anche una reale mancanza di interesse. Lo si dice molto bene anche nel video qui seguito.

E allora, se la situazione è questa, che fare? La soluzione è solo una: voltare pagina, almeno per il momento. Se un uomo ha deciso di non richiamarci, non saremo certo noi a fargli cambiare idea con un messaggio o una chiamata. Anzi, i nostri tentativi di convincerlo a uscire di nuovo assieme potrebbero rovinare una situazione magari solo incerta.

Provate a mettervi nei suoi panni. È uscito con voi, sì, ma evidentemente qualcosa non ha funzionato. E ha deciso – perché gli uomini di solito decidono rapidamente, non si fanno prendere da mille dubbi – che non fate al suo caso. E però iniziano ad arrivargli sul cellulare decine di messaggi della donna appena scaricata.

Leggi anche: Cinque tipi di uomini che fanno perdere la testa (ma da cui è meglio stare distanti)

Cosa ritenete che possa pensare un uomo, in una situazione del genere? Penserà: «Oddio, ecco la solita matta». Oppure: «Lasciami vivere, santo cielo». In ogni caso, niente di positivo per voi. E allora molto meglio uscire di scena con dignità e classe (anche per non rovinarsi la piazza in giro: gli uomini poi queste cose le raccontano agli amici).

 

2. Ipotesi 2: in realtà ti cerca, ma non sai come

Prima di disperarci troppo, valutiamo però anche altre ipotesi. Perché magari con questo fantomatico ragazzo non ci siete ancora uscite, e i segnali che vi pare vi siate scambiati sono ancora piuttosto vaghi. Insomma, qualche speranza magari c’è. E allora, come muoversi?

In questi casi bisogna cercare di capire se davvero lui non vi cerca. Perché è vero che il vostro telefono giace, muto, sul letto, ma magari il tipo in questione non è ancora abbastanza sicuro da farsi sentire direttamente, e cerca piuttosto un modo meno diretto, ma pur sempre efficace, per mettersi in contatto.

Ad esempio, può darsi che lui vi stia cercando sui social network, ovviamente senza dirvelo. Che ogni tanto vada a vedere le foto che pubblicate su Instagram, i post su Facebook, i messaggi che lanciate nelle chat di WhatsApp che condividete. Vi cerca, ma senza farsi notare.

Oppure può darsi che chieda di voi ai suoi amici o perfino ai vostri, per vagliare la situazione. Magari non sa neppure se siete già impegnate e sta cercando di capirci qualcosa. Ebbene, se questa possibilità c’è e lui vi interessa, forse è il caso in qualche modo di incoraggiarlo.

Leggi anche: Come capire se piaci ad un ragazzo che non conosci: cinque cose da notare

Ad esempio, perché non mettete qualche like qua e là alle sue foto? Non dico l’ultima appena pubblicata, a cui mette già like mezzo mondo, ma magari una foto più vecchia, facendogli così capire che avete guardato il suo archivio? Oppure perché non rispondete a una sua storia su Instagram con un messaggio privato? Insomma, dategli un appiglio (ma, per carità, uno solo) e vedete cosa succede.

Istruzioni per ragazze smart
EUR 9,99 EUR 14,00
Generalmente spedito in 24 ore
Istruzioni per giovani attori.
EUR 11,90 EUR 14,00
Generalmente spedito in 1 fino a 3 mesi
Dire fare baciare. Istruzioni
EUR 11,05 EUR 13,00
Generalmente spedito in 24 ore

 

3. Ipotesi 3: è solo timidezza (e come verificarlo)

C’è anche una terza possibilità: che lui abbia voglia di uscire con voi, ma sia molto timido. Che guardi anche i vostri social, ma non osi mettersi in contatto. Situazioni del genere possono sembrare un po’ patologiche dopo una certa età, ma se siete delle lettrici piuttosto giovani possono essere, per voi, all’ordine del giorno.

Prima di tutto, bisogna verificare se quest’ipotesi è fondata. Cioè capire se davvero il ragazzo che ci interessa può essere bloccato dalla sua timidezza. Non è difficile: basta chiedere un po’ in giro ed osservare. In primo luogo, quindi, cercate di capire – chiedendo garbatamente a qualche amica che lo conosce – se ha già avuto storie importanti con ragazze.

Chiedete conto anche del suo carattere, perché se è timido con voi di sicuro lo è anche con gli altri e soprattutto le altre. E infine, per fare la prova definitiva, provate a parlarci voi. Avvicinatevi e tentate di imbastire un discorso banale, parlando del più e del meno. Se lo noterete nervoso, o in difficoltà a sostenere il vostro sguardo, forse ci avete azzeccato.

E dunque, se alla fine dei conti il problema è proprio la timidezza, come conviene muoversi? Io suggerisco un approccio dolce ma risoluto. Fatevi avanti voi, senza essere troppo impositive, dandogli il tempo di digerire un po’ la cosa. Ma provate, insomma, a invitarlo ad uscire. Non siamo più nell’Ottocento e una donna può benissimo fare la prima mossa.

 

4. Cosa assolutamente non fare se lui non ti cerca…

Avevamo promesso di darvi anche qualche consiglio su come agire. Un po’ abbiamo già anticipato qualcosa nei punti precedenti, ma ora conviene sottolineare alcun punti-cardine su come comportarsi – anzi, prima di tutto non comportarsi – quando lui non vi cerca. Andiamo per punti.

1) Mai, mai, mai assillarlo di messaggi. L’abbiamo detto, ma dobbiamo assolutamente ripeterlo. Se lui non vi cerca è probabilmente perché non vuole cercarvi. Se proprio temete che sia solo timido, mandategli un messaggio, fate voi la prima mossa ma poi non insistete oltre. Si fa molto presto, infatti, a far la figura delle disperate o delle psicopatiche.

2) Non chiedete troppo di lui in giro. Come dicevamo, se siete in dubbio potete chiedere un consiglio anche a un’amica, magari a un conoscente comune. Evitate però di parlare con mille persone della cosa. Anche in questo caso si rischia di mostrare troppo le proprie vulnerabilità, perché le voci viaggiano in fretta.

3) Evitate le “frecciatine” sui social. Quando ci si sente abbandonate, infatti, si accumula rabbia che poi in qualche modo è normale cercare di sfogare. Alcune di noi lo fanno su internet, mettendo in piazza – a volte in maniera esplicita, più spesso con dei riferimenti (poco) velati – tutta la nostra delusione.

Ebbene, se pensate in questo modo di provocare una reazione positiva nel vostro lui sappiate che sbagliate di grosso. Nessuno cambia idea per delle “frecciatine”, ma anzi finirete probabilmente per fare una figura poco elegante. Molto meglio dimostrarsi superiori e non indugiare in scenate più o meno mascherate, soprattutto in pubblico.

 

5. …e cosa invece fare

Non ci sono però solo cose “da non fare”. Quando lui non risponde ai messaggi o ai segnali che gli abbiamo mandato bisogna, anzi, non stare a pensare alle cose sbagliate o alle recriminazioni, e diventare invece attive, pronte a dare una svolta in positivo alla propria vita. La delusione deve trasformarsi, insomma, in un’opportunità.

Come fare ad ottenere quindi degli effetti positivi da tutto questo? Prima di tutto bisogna concentrarsi su se stesse, guardare serenamente alla propria vita. Cosa ci piace di noi, e cosa invece cambieremmo? Abbiamo davvero ancora voglia di star male per colpa di qualcuno, o vogliamo prendere in mano la nostra vita, cambiando e migliorando?

Dopo aver pensato un po’ a noi, pensiamo pure anche a lui, sempre con la massima serenità e con un po’ di distacco. Rifletteteci bene: era davvero così speciale, quest’uomo in cui abbiamo riposto tutte queste speranze? Non è che magari abbiamo esagerato un po’, ed era in realtà uno come tanti? Anzi, magari pure peggio, perché privo di spina dorsale?

A questo punto, dopo aver ritrovato un po’ di convinzione e di distacco, ricominciate a vivere. Uscite con qualche amica, scrivete ad un amico, andate al cinema, in pizzeria… distraetevi e divertitevi. Il mondo è ampio e di occasioni ce ne sono sempre un’infinità, se uno è pronto ad accoglierle.

 

 

Segnala altri modi per capire come agire se lui non ti cerca nei commenti.