Tom Holland diventa Spider-Man anche a casa, per un bimbo

Le feste di compleanno dei bambini, in questa quarantena, sono piuttosto tristi: non si possono invitare gli amichetti, non si può andare in posti speciali, non si possono noleggiare clown o intrattenitori. A meno che non ci si chiami Jimmy Kimmel e non si possa mettere in piedi una videochiamata con Tom Holland, l’interprete di Spider-Man.

Kimmel, come forse saprete, è un noto conduttore di talk show americano di cui ci siamo già occupati in passato. In questi giorni sta conducendo, come altri colleghi, il suo programma da casa per via delle misure restrittive della quarantena. Ma non si fa mancare gli ospiti d’eccezione.

Qualche giorno fa in collegamento da Londra c’era con lui Tom Holland, il giovane attore diventato celebre in questi anni per il ruolo di Spider-Man negli ultimi film dedicati all’eroe. E dopo la consueta intervista di rito, Holland ha concesso una breve performance speciale.

Visto che era il compleanno del figlio più piccolo di Kimmel, infatti, l’attore ha accettato di travestirsi da Spider-Man e augurargli buon compleanno in videoconferenza. Ovviamente, però, essendo chiuso in casa anche il giovane interprete ha dovuto un po’ improvvisare.

In ogni caso l’operazione è pienamente riuscita, anche perché Holland ha l’indubbio vantaggio di potersi sempre togliere la maschera e presentarsi ai bambini come Peter Parker. Il video è però molto bello ed ha destato l’entusiasmo anche degli spettatori del Jimmy Kimmel Live.