Un computer ha scoperto da solo che la Terra gira attorno al Sole

Se conoscete un po’ di storia della scienza, sapete bene che il percorso dell’astronomia nel corso dei secoli è stato molto tortuoso. Per lunghissimo tempo si è data fede a teorie errate, che solo con l’avvento di Copernico si sono cominciate a correggere. Ebbene, dei ricercatori hanno chiesto a un’intelligenza artificiale di capire da sola come funziona il Sistema solare e questa è giunta rapidamente alle stesse conclusioni dell’astronomia moderna.

L’esperimento è stato condotto all’interno del Politecnico di Zurigo. Qui è stato creato un supercomputer che, tramite una complessa rete neurale, è riuscito ad analizzare una gran quantità di dati sui movimenti apparenti del Sole e di Marte che si possono scorgere dalla Terra.

Una statua dedicata a Copernico
Una parte della rete neurale del supercomputer ha analizzato questi dati e ne ha poi passato i risultati all’altra parte, che ha dovuto cercare delle equazioni che potessero spiegare i fenomeni. Tutto il sistema era costruito per replicare il funzionamento del cervello umano, con parti incaricate di apprendere ed altre di interpretare.

In poche settimane di lavoro il supercomputer ha così potuto raggiungere i risultati che l’umanità ha impiegato secoli per conseguire, fornendo particolari equazioni che poi i ricercatori hanno estrapolato e hanno visto corrispondere a quelle di Galileo, Keplero, Newton e degli altri astronomi a loro succeduti.

L’esito è stato definito entusiasmante, perché si pensa che in futuro reti di questo tipo potranno essere usate dai fisici anche per analizzare problemi ancora irrisolti e trovare soluzioni a cui gli scienziati non sono ancora arrivati da soli.